Addio carta e una gestione più semplice con la firma grafometrica

19/12/2016 - Sascha Schulz

La firma grafometrica è un particolare tipo di Firma Elettronica Avanzata (FEA) che "permette di realizzare in modalità informatica gli atti che per legge devono essere realizzati in forma scritta", tra cui i documenti contrattuali relativi alle polizze assicurative.
ARAG ha implementato una soluzione di firma grafometrica in modo da potersi integrare con i processi di sottoscrizione dei documenti contrattuali nella maniera più trasparente possibile, senza essere invasiva, oltre che in modo tale da rispettare le regole tecniche ed essere conforme alla normativa vigente. La firma di un documento realizzata tramite una soluzione di FEA è in ogni caso un processo articolato su più passaggi e non il mero atto di apposizione della firma stessa; questi semplici passaggi sono mirati a garantire l'identificazione del firmatario, l'esecuzione conforme alla volontà del cliente, la protezione dei dati acquisiti, e la non modificabilità della firma stessa e del documento sottoscritto.
Il principale vantaggio che si ottiene dall'adozione di una soluzione di FEA è la riduzione del materiale cartaceo e la conseguente gestione: non è più necessario stampare le canoniche tre copie ed il fascicolo informativo, archiviare fisicamente la propria copia ed inviare in Direzione i plichi di simpli di polizza firmati. Ma non solo: il cliente riduce ad un terzo la quantità di firme da apporre, e riceve nella propria casella di posta elettronica tutti i documenti relativi alla polizza, in formato elettronico.

Dal punto di vista operativo, al termine del tradizionale processo di emissione di una polizza o di una appendice, una volta prodotti tutti i documenti previsti, all'utente viene data la facoltà di farli sottoscrivere tramite la firma grafometrica. Se questa opportunità non viene colta, il processo resta quello cartaceo tradizionale. Nel caso della scelta di firma grafometrica invece, una volta verificati o adempiuti i presupposti normativi, vengono raccolte tutte le firme del cliente come firme elettroniche avanzate, e le eventuali firme dell'intermediario come firme elettroniche semplici (si ricorda che quest'ultimo tipo di firma è riconosciuto dall’ordinamento come "forma scritta e la sua efficacia probatoria potrà essere liberamente valutata dal giudice in base a caratteristiche oggettive di qualità, sicurezza, integrità e immodificabilità"). Terminata la raccolta delle firme, i documenti firmati e gli allegati previsti vengono immediatamente spediti al cliente e messi a disposizione dell'intermediario. All’intermediario è inoltre data la possibilità di allegare a questa spedizione diretta al cliente ulteriore documentazione, come ad esempio la propria documentazione precontrattuale debitamente firmata o, semplicemente materiale informativo vario.
La soluzione di firma grafometrica è già attiva da quest'estate presso un ristretto numero di agenzie pilota, su tutti i prodotti e appendici e gradualmente sarà estesa a tutta la rete.


Leggi tutte le news