Consuntivo 2008 e prospettive 2009

27/04/2009

di Rocco Luigi Matarazzo 

Abbiamo alle spallle un anno particolare, conclusosi con un quadrimestre fortemente condizionato dalla situazione economica che ancora stiamo vivendo. Nonostante ciò, stiamo avendo delle conferme che ci devono far guardare al futuro con ottimismo.

ARAG Italia nel 2008 ha ottenuto un buon risultato di crescita nel lavoro diretto dove si è registrato un +12% di raccolta premi rispetto all'esercizio precedente. In particolare, il Canale Agenzie ha sfruttato al meglio le opportunità offerte dalle nuove regole sul "plurimandato" e il Canale Broker ha confermato il buon andamento di crescita degli ultimi anni. Non si è invece registrata alcuna crescita nel lavoro indiretto, dove il nostro ramo è ancora fortemente legato alle sorti della RC Auto: di conseguenza la Tutela Legale ha risentito del calo dei premi e della congiuntura negativa del comparto.

Per ARAG Italia il 2008 è stato anche l'anno della nascita del nuovo Canale Bancassicurazione, per il quale confidiamo in uno sviluppo importante negli anni a venire.

Nel mercato il nostro ramo ha comunque mantenuto un tasso di crescita superiore a quello di molti altri rami danni, e questo testimonia come il valore della Tutela Legale sia ormai una consapevolezza acquisita da parte del mondo degli Intermediari.

Il 2009 si prospetta con luci e ombre, ma noi cercheremo con determinazione tutte le luci. Infatti, la crisi economica che stiamo vivendo può trasformarsi in opportunità se solo pensiamo alla particolare necessità che hanno i nostri clienti, soprattutto le aziende, di essere assistiti legalmente per far valere i propri diritti nelle relazioni economiche.

Grazie dunque a tutti i nostri partner per il lavoro svolto finora e per la fiducia che vorranno riporre ancora in ARAG e nella sua capacità di affiancarli in un proficuo sviluppo degli affari.


Leggi tutte le news