Focus - Con ARAG si recuperano punti senza spese

20/11/2007

Argomenti: Patente a punti

 

L'entrata in vigore del D.L. 27 Giugno 2003, n. 151 (convertito con modifiche dalla legge 01 Agosto 2003, n. 214) ha introdotto la cosiddetta "Patente a punti". Prontamente ARAG è intervenuta modificando il contenuto della Polizza Patente Protetta "Base" già esistente, introducendo una garanzia che risponde in pieno alla problematica della decurtazione dei punti, ovvero l'Indennità Autoscuola. Grazie a questa importante novità, l'assicurato che ha commesso un'infrazione può frequentare a spese di ARAG (con il limite di 350,00 euro), un corso specifico presso le autoscuole per recuperare i punti stabiliti dalla legge (9 punti per i conducenti professionali e 6 per gli altri soggetti). Questa copertura assicurativa è vendibile a tutti, privati compresi, e prevede inoltre una diaria giornaliera (minimo 20,00 euro; massimo 200,00) che viene corrisposta se la patente viene ritirata o sospesa a seguito di incidente stradale o per i casi previsti dall'Art. 149 comma 5 (mancato rispetto della distanza di sicurezza che abbia causato almeno due incidenti con gravi danni a persone) e dall'Art. 150 comma 5 (comportamento irregolare o pericoloso negli incroci tra veicoli nei passaggi ingombranti o su strade di montagna) del Nuovo Codice della Strada.
Nella polizza è compresa anche la difesa penale (per delitti colposi e contravvenzioni connessi ad incidente stradale) e l'opposizione, non obbligatoria, contro i provvedimenti di ritiro, sospensione o revoca della patente di guida adottati in seguito ad incidente stradale (per la polizza base).

Luca Massagrande

Patente a punti: Patente protetta


Leggi tutte le news