L'opzione web@ctive

23/05/2014 - di Maria Ilaria Magosso

Una delle frasi più popolari degli ultimi anni è la seguente:"siamo nell'era di internet e dei social network". E' proprio così: ogni giorno più di un miliardo di persone utilizza la rete e i suoi molteplici "luoghi di incontro virtuali". Non bisogna però dimenticare che gli aspetti positivi dei social media (velocità, facilità e disponibilità immediata), possono attirare anche malintenzionati che mirano ad intercettare informazioni riservate per fini criminosi e a realizzare truffe di vario genere.

Farsi prendere dalla diffidenza non ha però senso perché conoscendo i problemi si possono adottare le relative contromisure. Il nuovo prodotto ARAG Multioption, opzione Web@ctive, può essere efficacemente utilizzato per tutelarsi in molte situazioni. Ad esempio, in tema di commercio elettronico, la smaterializzazione della fase delle trattative implica un elevato rischio di errori di interpretazione dei termini dell'accordo, di inesatta percezione dell'oggetto messo in vendita nonché di incerta identificazione delle parti contraenti. Per acquistare online in modo avveduto è quindi opportuno seguire alcune semplici regole come, ad esempio, verificare chi è il venditore, controllare scrupolosamente il prezzo e le caratteristiche del prodotto, informarsi sulle modalità di pagamento. Altrettanto importante è accertare l'esistenza della garanzia legale e del diritto di recesso e conservare le ricevute e gli altri documenti relativi all'acquisto nonché alla consegna. Se poi, malgrado le suindicate cautele, emerge la necessità di rivolgersi ad un legale, l'opzione Web@ctive prevede la copertura delle controversie contrattuali in caso di acquisto di beni e servizi su portali di e-commerce, purché il valore in lite sia superiore ad € 200,00.

Altro fenomeno in costante ascesa, purtroppo, è il furto di identità. In tale caso la polizza può essere attivata per formulare una richiesta di risarcimento per i danni extracontrattuali subiti, ovviamente ove sia stato possibile individuare il colpevole attraverso l'instaurazione di un procedimento penale a carico dello stesso.


Leggi tutte le news