La Class Action contro gli Enti pubblici

30/04/2010

di Marco Viscovi

Nel marzo del 2009 il ministro Renato Brunetta, responsabile del dicastero per la Pubblica amministrazione e l'Innovazione, aveva dichiarato, non senza una certa enfasi, di voler introdurre le Azioni collettive, meglio conosciute come Class Action, anche nei confronti degli Enti pubblici e da più parti si era levato un consenso unanime. Gli entusiasmi si sono ora raffreddati poiché in realtà non ci troviamo di fronte a una vera Class Action dove più persone chiedono un risarcimento, ma di fronte a uno strumento che ha in sostanza una mera valenza simbolica in quanto idoneo a ottenere da una pubblica amministrazione "solamente" l'erogazione di un servizio cui è tenuta, anche se a quella data nessuno potrebbe averne più interesse.

Che cosa prevede il Decreto Legislativo? Il Decreto (numero 303 del 2009) dà attuazione alla Riforma che porta il nome dello stesso ministro, disciplinando l'azione giudiziale che gli utenti possono esercitare nei confronti di una pubblica amministrazione che non rispetta gli standard qualitativi ed economici attesi. In questa categoria rientrano casi come le violazioni degli obblighi contenuti nelle diverse Carte dei servizi, l'omesso esercizio dei poteri di vigilanza, di controllo o sanzionatori, il mancato rispetto di termini e la mancata emanazione di atti amministrativi generali. La sentenza obbliga l'amministrazione in questione a porre rimedio al disservizio entro un termine congruo, a condizione che ciò non comporti nuovi oneri per la finanza pubblica. Va sottolineato inoltre che il giudice non potrà disporre risarcimenti per i danni lamentati dai ricorrenti. La sentenza definitiva di accoglimento della domanda andrà invece trasmessa alla Procura regionale della Corte dei Conti (la magistratura che accerta se un dipendente pubblico ha provocato un danno all'ente per il quale lavora, ndr) e agli altri organi disciplinari per le valutazioni del caso sul rendimento dei dirigenti pubblici coinvolti.


Leggi tutte le news