La nuova polizza Medico Protetto

19/12/2013

di Giuliano Bonato 

 In attesa della definitiva obbligatorietà della polizza di Responsabilità Civile Professionale (prevista, parrebbe, per l'agosto 2014), molte associazioni di categoria così come molti singoli professionisti si sono già attivati per la ricerca sul mercato delle migliori offerte assicurative, al fine di tutelare al meglio la propria attività e di poter svolgere in serenità la propria opera professionale.

Tutto ciò è ancor più vero nel caso dei medici e più in generale degli operatori del mondo sanitario. Di fronte, infatti, a pazienti sempre più inclini a contestare il buon operato del medico, la presenza di una completa garanzia assicurativa è oramai una necessità ma allo stesso tempo anche un'opportunità da non sottovalutare.

Sotto questo profilo ARAG, ancora una volta, intende svolgere appieno il suo ruolo ed ha predisposto una nuova polizza che si rivolge all'intero settore sanitario: medici, specializzandi e operatori sanitari, sia si tratti di lavoratori dipendenti sia di liberi professionisti. Una copertura semplice, perché si allinea alle logiche delle polizze di Responsabilità Civile; completa in quanto strutturata su moduli; e vantaggiosa poiché consente di poter acquistare solo ciò di cui si ha effettivamente bisogno e perché le tariffe sono differenziate secondo l'effettiva attività svolta.

Un modulo base valido per tutti e volto a garantire in primis la difesa penale (ma non solo) degli assicurati. Si pensi al classico caso dell'accusa di gravi lesioni causate al paziente a seguito di un intervento chirurgico e quindi alla conseguente necessità di doversi difendere in giudizio. O all'ipotesi di un responsabile di reparto che debba difendersi per presunte violazioni della normativa in materia di privacy e riservatezza dei dati personali (D.Lgs n. 196/2003). Ma ancora, ad esempio, può accadere di dover chiamare in causa la compagnia di Responsabilità Civile che si sia rifiutata di costituirsi in giudizio a seguito di una richiesta di risarcimento danno rivolta al medico. E ancora, può capitare l'eventualità di dover sostenere un procedimento disciplinare promosso dall'Ordine Professionale.

Tutte ipotesi di spese legali e giudiziali coperte dalla polizza “Medico ProtettoÂâ€� targata ARAG. Queste e le altre garanzie previste dal modulo base possono essere integrate attraverso le linee complete che si distinguono a seconda che l'assicurato operi in qualità di dipendente o di libero professionista o svolga entrambe le mansioni.

Controversie contrattuali con i fornitori, responsabilità amministrativa e contabile, recupero dei crediti non riscossi, vertenze di lavoro, contese con istituti o enti previdenziali e assistenziali, sono alcune delle principali garanzie previste dai moduli completi. A tutto ciò, infine, è possibile abbinare la retroattività e altre condizioni aggiuntive, onde garantire al nostro assicurato una Tutela legale davvero estesa e completa così che possa svolgere la propria attività sollevato da spiacevoli pensieri.

 


Leggi tutte le news