Non c'è solo il risarcimento diretto

11/04/2008

Argomenti: Risarcimento diretto, Circolazione stradale, Incidente stradale 

Con la nuova procedura di risarcimento diretto, ARAG ha saputo fornire il servizio ideale per l'intermediario ed il suo cliente e il risultato è stato davvero positivo, considerato come il nuovo prodotto è stato richiesto ed apprezzato dal mercato. Qualcuno potrà obiettare: possibile che non si parli d'altro? In effetti, lo scorso anno la discussione si è concentrata su questa nuova forma di indennizzo e la polizza di Tutela Legale per la circolazione stradale ha veramente dato risposte complete. Ma vi invito a non dimenticare come sia di fondamentale importanza, anzi doveroso, che gli Intermediari garantiscano la propria clientela con la polizza Circolazione Protetta, in particolare per tutelarla quando l'incidente stradale è grave, complesso, ed esula dalla competenza della procedura di risarcimento diretto.

Mi riferisco a quei casi difficili, per non dire dolorosi, che rischiano di durare anni, con costi spesso elevati e che necessitano dell'assistenza dei migliori specialisti, come avvocati e medici legali. ARAG, per rispondere al meglio al bisogno di sicurezza dei propri assicurati ha studiato per l'appunto la polizza Circolazione Protetta (in particolare la Linea ORO), che si adatta perfettamente alle nuove regole del risarcimento previste per i sinistri meno gravi. Ma soprattutto per garantire un servizio di prim'ordine in Italia e all'estero all'assicurato: quando si è sulla strada non possiamo sapere quale incidente ci potrà capitare, anche se siamo guidatori prudenti. Proviamo a leggere attentamente i numerosi casi in cui questa polizza può assistere l'assicurato, le prestazioni garantite e allora ci accorgeremo che poche, ma veramente poche decine di euro vale veramente la pena di investirle!

Gianluigi Nardin

Risarcimento diretto e polizza Circolazione Protetta


Leggi tutte le news