Novità sul tema "contributo unificato" e la tutela legale ARAG

18/04/2012

di Timothy Bonfante

contributo unificato è la tassa che si versa quando si iscrive una causa a ruolo e si da quindi l'avvio alla azione giudiziaria. Sono ormai frequenti i correttivi (rectius, aumenti) introdotti in tema di contributo unificato e tale tassa è stata introdotta anche nei casi nei quali prima non era richiesta (esemplare l'introduzione del contributo nelle cause di separazione). Le modifiche in parola sono oggetto di critica, sia poiché finalizzate esclusivamente ad aumentare le somme che l'erario percepisce, sia poiché ritenute insufficienti e troppo frammentarie per poter fungere da vero deterrente alla lite in tribunale (ci si riferisce alle critiche avanzate da Assonime - associazione tra le SpA italiane).

Per gli assicurati con polizza ARAG, tuttavia, non vi devono essere perplessità in merito, poiché le condizioni di polizza continuano a IL garantire anche il pagamento del contributo unificato, che verrà riconosciuto in sede di trattazione del sinistro, qualora non recuperato dalla controparte.

 

Come cambia il contributo unificato

- Aumento del 20% per le cause ordinarie.

- Aumento del 10% in ipotesi quali procedure camerali ed esecuzioni.

- Introduzione del c.u. per le procedure di consegna/rilascio.

- Introduzione del c.u. nelle cause di lavoro, previdenziali e di separazione.

- Aumento del c.u. nella giustzia amministrativa (ad es. ricorsi avverso il silenzio o a tutela del diritto di accesso).

 


Leggi tutte le news