Nuove opportunità per un servizio legale specializzato

15/11/2007

Questo focus sul Codice delle Assicurazioni mi offre l'opportunità di parlarvi della modifica più significativa per il nostro ramo, ovvero il cambio di denominazione da "giudiziaria" a "legale". Per chi, come noi dell'Ufficio Legale di ARAG, si occupa ogni giorno di difendere le buone ragioni della nostra clientela, ora viene finalmente confermato quel ruolo di assistenza e consulenza, svolto da sempre e mai del tutto valorizzato compiutamente.

Questa novità permette di presentare ai clienti un servizio legale completo, che contempla tutte le possibili forme di difesa dei loro interessi, comprese le sedi non strutturalmente legate al mondo del contenzioso giudiziario.

L'importanza e l'unicità dell'assistenza offerta dall'Ufficio Legale si possono apprezzare anche da un particolare apparentemente secondario ma, in realtà, molto significativo. A differenza, infatti, dei principali articoli riguardanti la gestione dei sinistri del ramo danni (dove si cita prevalentemente il termine generico "impresa" quale soggetto attivo della fase di liquidazione), solamente in quelli dedicati alla Tutela Legale il codice utilizza specificatamente quello di "personale", esaltando la componente soggettiva del servizio e la sua unicità in ambito assicurativo.

Questa specializzazione è ulteriormente accentuata dalla norma che riconferma la separazione, nella gestione, di chi presta il servizio di assistenza e consulenza legale dai liquidatori in altri rami (art.164). In effetti, il servizio di Tutela Legale che offriamo, oltre alla qualità delle garanzie assicurative, presenta alcune caratteristiche peculiari. Il personale deve possedere solide conoscenze giuridiche e deve essere costantemente aggiornato, per dare una pronta risposta alla clientela.

Le expertises nella valutazione della coerenza e congruità delle parcelle professionali, rispetto all'attività effettivamente svolta per il cliente dai professionisti incaricati, rappresentano un valore unico nel panorama assicurativo.

Conoscenze ma non solo; è necessario combinare sapientemente il sapere tecnico con un'altrettanto spiccata capacità relazionale da "consulente telefonico" che sia di supporto al cliente soprattutto nelle situazioni di stress tipicamente legate alle vertenze legali.

Una fattiva relazione con l'avvocato, che crei consapevolezza dei rispettivi ruoli e sviluppi fiducia reciproca, rappresentano l'ulteriore requisito che unitamente ai precedenti rendono veramente speciale il servizio offerto dall'Ufficio Legale.

Giovanni Bernardt


Leggi tutte le news