Vai al contenuto Vai alla ricerca Vai al contatti

26/01/2015 - di Ilaria Magosso

Assistiamo da anni ad una campagna mediatica ambivalente, da un lato dimostrativa dei continui e rassicuranti progressi della medicina, dall'altro pronta a colpire pregiudizialmente ogni episodio sfavorevole in ambito sanitario annotandolo sempre come "malasanità".

A tale proposito, è importante non confondere malpractice con malasanità. Per malpractice s'intende un'evidente e dimostrata mancanza di conoscenza e/o abilità nell'esercizio della pratica medica. Per malasanità, invece, s'intende una carenza generica della prestazione dei servizi professionali.

Spesso, infatti, si tende ad attribuire al medico anche eventuali errori o responsabilità non sue. Invece, occorre distinguere bene. In una percentuale molto alta di casi, ciò che viene percepito dai cittadini come errore medico non si rivela tale all'esito di una consulenza legale e medico-legale.

Si tratta, insomma, di problemi legati alla relazione medico-paziente, alla carenza di umanizzazione delle cure, a ritardi diagnostici e terapeutici non tali da generare però un danno quantitativamente risarcibile.

Fatta questa dovuta premessa, a molte persone è capitato purtroppo di incorrere in un errore medico che in sfortunati casi può avere conseguenze molto pesanti. ARAG Multioption è un prodotto assicurativo che è stato pensato per le famiglie ma anche per le persone single e che consente di soddisfare esigenze di protezione legale anche in relazione all'ambito della salute.

In particolare, in caso di lesioni fisiche, psichiche e/o morali, conseguenti a fatti avvenuti successivamente alla data di stipula della polizza, possono essere coperte le spese legali relative a: richieste di risarcimento danni di natura contrattuale ed extracontrattuale per danni subiti dall'assicurato in conseguenza di malpractice medica; controversie contrattuali con le compagnie di assicurazione riferite a polizze Infortuni, Malattia, Rimborso Spese Mediche.

L'auspicio è comunque quello di non capitare mai nelle mani di un "dottor Guido Tersilli" primario della prestigiosa Villa Celeste, personaggio cinematografico di una famosa commedia italiana. Mai come oggi è vero il detto secondo cui... quando c è la salute... c'è tutto!

ARAG SE Rappresentanza Generale e Direzione per l'Italia - Viale del Commercio, 59 , 37135 Verona P.I. 04167600230 - C.F. e n. R.I. Verona 93238290238 - REA n. VR - 394658. Iscritta in data 20/08/2012 all'Albo Imprese di Assicurazione, Elenco I, n. I.00108 (Imprese comunitarie autorizzate ad operare in regime di stabilimento). Rappresentante Generale e Direttore Generale per l'Italia: Andrea Andreta. Tel.: 045 8290411 - Fax: 045 8290449 - e-mail: arag@arag.it - pec: arag@pec.arag.it web: www.arag.it

ARAG SE - Societas Europaea - sede legale D - 40472 Düsseldorf (Germania), ARAG Platz 1 Capitale sociale Euro 100.000.000. Iscritta nel Registro del Tribunale di Düsseldorf al n. HRB 66846 - Soggetta al controllo della Autorità di vigilanza tedesca Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht (BaFin). Presidente del Consiglio di Sorveglianza: Gerd Peskes. Consiglio di Gestione: Dr. Paul-Otto Faßbender (Pres.), Dr. Renko Dirksen, Dr. Matthias Maslaton, Werner Nicoll, Hanno Petersen, Dr. Joerg Schwarze.