Viaggiare preparati

19/11/2007

Prima di mettersi in viaggio è consigliabile seguire alcuni utili suggerimenti per prevenire spiacevoli inconvenienti. Ad esempio:

  • esaminare la validità dei documenti personali;
  • fare copie del passaporto, dei documenti di identità personale (molto utili all'ufficio consolare in caso di emergenza);
  • informarsi se è necessario un visto per il Paese da visitare;
  • annotare il numero della carta di credito e quello telefonico della banca emittente, lasciandone copia in famiglia o a persone di fiducia facilmente reperibili in viaggio;
  • prevedere una seria copertura assicurativa in caso di malattia o lesioni provocate in caso di incidenti stradali, in particolare se si viaggia in Paesi extra Unione Europea;
  • prevedere un'assicurazione in caso di rientro urgente in Italia: il costo di un biglietto aereo a tariffa piena può essere molto elevato.

Una volta giunti a destinazione è utile sapere:

  • Traffico stradale: in molti Paesi la responsabilità negli incidenti stradali è oggetto di multe severe, che spesso devono essere pagate sul posto, in altri casi è previsto l'arresto. I turisti stranieri non possono appellarsi a trattamenti di favore.
    Occorre pertanto conoscere perfettamente le regole della circolazione qualora si decida di guidare mezzi propri o a noleggio.
    È preferibile farsi rilasciare una patente Internazionale dall'ACI, soprattutto se si è interessati a noleggiare veicoli all'estero.
  • In caso di arresto è opportuno insistere sul fatto che dovete informare immediatamente la vostra rappresentanza diplomatico-consolare; l'addetto consolare cercherà subito di prendere contatto con l'interessato, informandolo sui suoi diritti e, a richiesta, lo consiglierà nella scelta di un legale.
    Compito consolare è quello di accertarsi che non vengano lesi i più fondamentali diritti umani, civili, tra cui quello alla difesa delle proprie ragioni. In ogni caso, non è in potere dell'ufficio consolare pagare cauzioni oppure onorari legali.
  • In caso di furto di documenti, oggetti di valore, denaro liquido ecc., è bene rivolgersi tempestivamente alla stazione di polizia più vicina, chiedendo il rilascio di una copia della dichiarazione di denuncia. È bene ricordare che nei casi di danni risarcibili, le compagnie di assicurazione fanno comunque riferimento alla denuncia rilasciata dalla polizia.
    La dichiarazione di polizia serve all'ufficio consolare per il rilascio del foglio di viaggio e, successivamente, per il duplicato dei documenti smarriti, presso la competente questura italiana.
  • Altre informazioni: in genere, le autorità italiane, al pari di quelle degli altri Paesi dell'Unione Europea, segnalano le situazioni di particolare rischio di sicurezza in determinati Paesi.

Meglio informarsi prima di partire. L'unità di crisi del Ministero degli Esteri, raggiungibile al numero telefonico 06 36911 rimane un punto di contatto insostituibile per ottenere informazioni sulla sicurezza dei connazionali in viaggio all'estero.

Luca Massagrande


Leggi tutte le news