Vai al contenuto Vai alla ricerca Vai al contatti
Il presente sito utilizza cookies di sessione. Puoi leggere la relativa informativa accedendo alla cookies policy.

22/05/2017

Se facciamo un incidente nel parcheggio del centro commerciale si applicano le regole del codice della strada?



Finalmente è sabato e siamo pronti a metterci al volante del nostro bolide per fare un bel giro sulle strade alla scoperta dei posti incantati che la nostra bella Italia ci offre… e invece no. Prontamente arriva la richiesta: “andiamo al nuovo centro commerciale? Dobbiamo fare la spesa e poi ci sono negozi bellissimi!”. E così, abbandonando l’idea del rombo del motore ci rifugiamo nella più vicina cattedrale dello shopping, con l’intenzione di fare presto e dedicare poco tempo. Eccoci a cercare parcheggio e... ci mancava solo l’incidente; per fortuna andavamo piano ma, cosa succede ora? Si applicano le regole del codice della strada anche quando i parcheggi sono parte integrante di luoghi privati?

Si. Numerose sentenze dei tribunali hanno chiarito che, pur trattandosi di aree private, tali parcheggi sono aperti al pubblico e chiunque vi può accedere nel rispetto degli orari di apertura. Chi li utilizza si attende ragionevolmente che in quei luoghi si rispettino le norme della circolazione dei veicoli come su strade e piazze pubbliche.

La questione non è di poco conto, poiché in caso di danni subiti dal veicolo o dalle persone, è importante poter avere la certezza che la nostra richiesta di risarcimento potrà essere presentata secondo le norme che regolano la responsabilità civile auto. Quindi manderò la mia richiesta al mio assicuratore o, se non trova applicazione il “risarcimento diretto”, all’assicuratore di RCA del veicolo che ha causato l’incidente.

Ottenere rapidamente il giusto risarcimento è l’obiettivo di chi ha subito un danno. Per questo è sempre meglio cautelarsi con una polizza di Tutela Legale ARAG perché in caso di controversia sulle responsabilità dell’accaduto o sull’entità del risarcimento, la polizza ci consentirà di farci assistere da un avvocato i cui costi saranno integralmente a carico di ARAG. Le polizze di Tutela Legale ARAG prevedono infatti l’assistenza di un professionista che, conoscendo a fondo la materia, saprà affrontare la situazione nel migliore dei modi e tutelare con forza i vostri diritti.


Rubrica a cura di ARAG pubblicata sul mensile Automobilismo, numero di giugno 2017

ARAG SE Rappresentanza Generale e Direzione per l'Italia - Viale del Commercio, 59 , 37135 Verona P.I. 04167600230 - C.F. e n. R.I. Verona 93238290238 - REA n. VR - 394658. Iscritta in data 20/08/2012 all'Albo Imprese di Assicurazione, Elenco I, n. I.00108 (Imprese comunitarie autorizzate ad operare in regime di stabilimento). Rappresentante Generale e Direttore Generale per l'Italia: Andrea Andreta. Tel.: 045 8290411 - Fax: 045 8290449 - e-mail: arag@arag.it - pec: arag@pec.arag.it web: www.arag.it

ARAG SE - Societas Europaea - sede legale D - 40472 Düsseldorf (Germania), ARAG Platz 1 Capitale sociale Euro 100.000.000. Iscritta nel Registro del Tribunale di Düsseldorf al n. HRB 66846 - Soggetta al controllo della Autorità di vigilanza tedesca Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht (BaFin). Presidente del Consiglio di Sorveglianza: Gerd Peskes. Consiglio di Gestione: Dr. Paul-Otto Faßbender (Pres.), Dr. Renko Dirksen, Dr. Matthias Maslaton, Werner Nicoll, Hanno Petersen, Dr. Joerg Schwarze.