Vai al contenuto Vai alla ricerca Vai al contatti Vai alla mappa del sito

24/08/2021

 

Finalmente siamo tornati a viaggiare ma non sempre fila tutto liscio: le cancellazione dei voli sono all’ordine del giorno.

Per ottenere i giusti risarcimenti è importante conoscere i propri diritti.

Vediamo insieme alcune norme che tutelano i nostri viaggi in aereo.

La compagnia aerea deve essere trasparente con te

Quando un volo viene cancellato hai innanzitutto diritto di ricevere informazioni precise sulla cancellazione, sui tuoi diritti e su come esercitarli.

I numerosi reclami giunti alle associazioni di consumatori ed alla Commissione Europea dimostrano che spesso le compagnie aeree hanno informato male i passeggeri, inducendoli a credere che il rimborso del biglietto sia un atto di buona volontà della compagnia e non un vero e proprio obbligo legale.


La compagnia aerea deve comunicarti il motivo della cancellazione

Hai diritto di essere informato sull'annullamento del volo indipendentemente dal fatto che hai prenotato i biglietti con la compagnia aerea o tramite un’agenzia di viaggio.

  • Se il tuo il volo è stato cancellato a causa della pandemia hai diritto


    - ad un volo alternativo, se vengono riprogrammati altri voli
    - oppure al rimborso in denaro del biglietto
    - oppure ad un voucher da usare per una futura prenotazione (art. 88-bis della Legge n. 27 del 24 aprile 2020).
    Il voucher deve essere di importo pari a quanto pagato per il biglietto.

    Il regime normativo dei voucher è cambiato più volte fino ad arrivare alla situazione attuale dove il periodo di fruibilità dei voucher è stato esteso fino a 24 mesi, con obbligo di rimborso in caso di mancato utilizzo.

    I passeggeri possono chiedere di convertire in denaro i voucher una volta che sono decorsi 12 mesi dalla data di emissione.
  • Quando il volo viene cancellato per pandemia non spetta al passeggero la cosiddetta compensazione pecuniaria, un risarcimento in denaro secondo quote predefinite dalla legislazione europea (Regolamento n. 261/2004).
    L’emergenza pandemica sfugge infatti al controllo delle compagnie aeree ed è considerata una circostanza straordinaria.
  • Se il tuo volo è stato cancellato per motivi non connessi alla pandemia hai diritto


    - alla riprotezione
    - oppure al rimborso del biglietto.
  • Inoltre in presenza di determinate condizioni puoi chiedere anche la compensazione pecuniaria (Regolamento europeo n. 261/2004).

    Ricordiamo che la compagnia aerea non deve pagare la compensazione pecuniaria se la cancellazione sfugge alla sua possibilità di controllo (per esempio in caso di sciopero degli addetti al traffico aereo, cattive condizioni meteo, un attacco terroristico o una pandemia).
 

Che cosa ti può offrire ARAG?

La polizza di Tutela Legale ARAG copre le spese dell’avvocato e del perito e dà un supporto legale qualificato mediante servizi e informazioni sempre accessibili.

Il nostro obiettivo è fare in modo che i clienti ARAG sappiano sempre cosa fare e a chi rivolgersi, anche solo se hanno un dubbio o una curiosità.

Per saperne di più visita la pagina La Tutela Legale per la Famiglia

Messaggio promozionale prima della sottoscrizione leggere il set informativo.

Potrebbero interessarti anche...

ARAG SE Rappresentanza Generale e Direzione per l'Italia - Viale del Commercio, 59 , 37135 Verona P.I. 04167600230 - C.F. e n. R.I. Verona 93238290238 - REA n. VR - 394658. Iscritta in data 20/08/2012 all'Albo Imprese di Assicurazione IVASS, Elenco I, n. I.00108 (Imprese comunitarie autorizzate ad operare in regime di stabilimento). Rappresentante Generale e Direttore Generale per l'Italia: Andrea Andreta. Tel.: 045 8290411 - Fax: 045 8290449 - e-mail: arag@arag.it - pec: arag@pec.arag.it web: www.arag.it

ARAG SE - Societas Europaea - sede legale D - 40472 Düsseldorf (Germania), ARAG Platz 1 Capitale sociale Euro 100.000.000. Iscritta nel Registro del Tribunale di Düsseldorf al n. HRB 66846 - Soggetta al controllo della Autorità di vigilanza tedesca Bundesanstalt für Finanzdienstleistungsaufsicht (BaFin: www.bafin.de). Presidente del Consiglio di Sorveglianza: Dr. Paul-Otto Faßbender. Consiglio di Gestione: Dr. Renko Dirksen (Speaker of the management Board), Dr. Matthias Maslaton, Wolfgang Mathmann, Hanno Petersen, Dr. Joerg Schwarze, Dr. Werenfried Wendler.